FONDAZIONE PRADA : GRANDE RETROSPETTIVA DI W. COPLEY

 

                                                                                                                             19 OTTOBRE 2016

 

william-copley

 

  • Boy Meets Girl (Cplyland), 1962
  • Portrait of the Artist as a Young Ex‑Patriot, 1951
  • CHILDREN OF DYNOSAURUS 1948
  • Bicycle, 1970
  • Feel Like A Hundred Bucks, 1986
  • Unijambiste, 1951–53
  • FRENCH HORN AND PIANO STOOL , 1970
  • THE ACCIDENT, 1983
  • Trust Lust, 1988
  • George Skibine and William N.Copley with Smile (You are on camera) (1963)

 

Apre domani, 20 ottobre, alla Fondazione Prada di Milano una  grande mostra dedicata a William N.Copley. La mostra, che ripercorre la carriera dell’artista americano, nei vari periodi, dalla fine degli anni 40 ,a Los Angeles, poi a Parigi, per continuare tra Europa e Stati Uniti, è curata, per l’edizione italiana ( molto più ampia, tra l’altro, di quella di Houston ) da Germano Celant, che ne ha curato anche il catalogo, in collaborazione con la Menil Collection di Houston. Le opere esposte sono più di 150, tra il  1948 e il 1995,  provenienti da musei e collezioni internazionali che vanno a costituire la più grande retrospettiva dedicata finora all’artista. Oltre alle opere di Copley, sono esposti per la prima volta in Italia, capolavori di Max Ernst, René Magritte, Man Ray e Jean Tinguely, che facevano parte della collezione personale di Copley. La mostra si sviluppa nei due livelli del Podium. Al primo piano, il suo percorso biografico e intellettuale, arricchito da una vasta raccolta di materiale in parte inedito di pubblicazioni, fotografie, cataloghi e materiali d’archivio resa disponibile dall’Estate di William N. Copley a New York. Al piano terra 8 ambienti dedicati a soggetti o aspetti specifici della vasta produzione di Copley.

Il 20 ottobre alle ore 18 si svolgerà alla Fondazione Prada una conversazione tra Germano Celant e Toby Kamps. Il dialogo tra i due curatori farà emergere nuove possibili linee di lettura storica e critica con cui affrontare la figura poliedrica di Copley. Sarà analizzato il suo percorso culturale a metà strada tra tradizione americana ed europea, tra recupero della storia dell’arte e originale ricorso all’ironia e alla provocazione, nonché la sua singolare condizione di artista, collezionista e gallerista in relazione al nostro presente.
Per l’occasione, l’ingresso alla mostra sarà gratuito dalle ore 17 fino alla chiusura della sede.

 

20 Ottobre  2016 –  8 Gennaio 2017

Fondazione Prada Largo Isarco 2 Milano

Tel . 02 56662611

info@fondazioneprada.org

 

 

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInGoogle+share on Tumblr